+39 050 751 9999 info@seacom.it

 

Freschi di release 6.0.0 GA, ecco le novità della versione 6.1.0 di Elastic Stack.

Iniziamo con alcune caratteristiche che senza dubbio vale la pena di menzionare:

APM

Grazie alla collaborazione con Opbeat è uscita la prima Beta di Elastic APMConcepita allo scopo di monitorare e analizzare in modo semplice e rapido i problemi di performance di qualsiasi applicazione, APM è stata integrata con Kibana per offrire agli sviluppatori il massimo supporto nella performance analysis. Elastic APM è disponibile gratuitamente nel pacchetto X-Pack. Elastic APM fornisce il supporto a Node.js, linguaggio Python e molti altri linguaggi di programmazione, tra cui Ruby e JavaScript.

Machine Learning

In Elastic Stack 6.1.0 la componente di Machine Learning è stata migliorata grazie all’introduzione di nuove funzionalità, tra cui On Demand Forecasting, Smart Allocation per una attribuzione più efficiente dei job ai nodi ML, e la creazione automatica dei job per tipi di dati noti.

Vediamo adesso gli aggiornamenti dei componenti principali di Elastic Stack:

Elasticsearch

  • Come complemento alle Shrink Index API, è stato introdotto uno Split Index Api. Ogni frammento primario originale è diviso in due o più frammenti primari nel nuovo indice.
  • L’ aggregazione composite è progettata per restituire TUTTI i termini e ordinati in ‘ordine naturale’, cioè in ordine alfabetico per i termini e numerico o per data per gli istogrammi.
  • Un aumento del 15% nel throughput indicizzazione rifattorizzando la query exist

 

Kibana

  • I componenti di input visualization consentono agli utenti di selezionare particolari valori e di suggerire importanti operazioni di filtraggio all’interno della dashboard.
  • Kibana ha una homepage. Quel logo in alto a sinistra adesso ha finalmente uno scopo 🙂
  • L’ interfaccia utente di monitoraggio utilizzerà automaticamente Cross Cluster Search per caricare i dati da cluster remoti… estremamente utile quando si utilizza un cluster di monitoraggio dedicato!

 

Logstash

  • La modifica degli eventi complessi in Logstash è ora possibile tramite il filtro Logstash Ruby
  • Disabilitata per impostazione predefinita, la logica di esecuzione core di Logstash può essere spostata da JRuby a Java/JVM Bytecode3.

 

Beats

  • Introduzione Docker Autodiscovery
  • Nuovi moduli Metricbeat e Filebeat
  • Supporto per il Protocollo TLS in Packetbeat 6.1

 

Contatta Seacom

Vuoi rimanere aggiornato su tutte novità Elastic o richiedere una consulenza a Seacom?
Visita la pagina dedicata, oppure

Contattaci