In molti si saranno chiesti quali sono le specifiche funzionalità di Dremio, strumento di gestione e analisi di big data rappresentato dal simpatico narvalo impresso sul logo. Andiamo perciò ad illustrarvi quelle principali nelle prossime righe.

Che cos’è Dremio?

Dremio è una piattaforma che semplifica l’accesso ai dati da qualsiasi sorgente, rendendo le informazioni disponibili in modalità Self-Service in modo semplice e rapido. È in grado di interfacciarsi con i principali tool di BI, accelerando la velocità di consultazione dei dati tramite un meccanismo di caching. Dremio infatti crea e memorizza una copia dei dati in ingresso, che vengono strutturati in formato tabulare e diventano interrogabili con semantica SQL.
La semplicità d’uso di questa soluzione riduce significativamente il gap tra data engineer e analisti di dati. Questi ultimi sono adesso in grado di accedere ed effettuare operazioni complesse sui dati anche senza specifiche competenze di programmazione e sviluppo.

Una soluzione dalle molteplici funzioni

Dremio può inoltre potenziare la vostra attività con i dati self-service. Analisti e ingegneri informatici utilizzano infatti tale strumento per scoprire, curare, condividere e accelerare i dati provenienti da tutte le loro fonti di dati usufruendo di una interfaccia intuitiva.
In questo modo, per i team di tecnici, il compito di procurarsi esattamente i dati di cui hanno bisogno risulta molto più facile. L’analisi viene infatti eseguita a una velocità senza precedenti con la possibilità di poter utilizzare i loro BI Tools preferiti. Ed ecco che quindi lo strumento rende quindi più produttivi i team di gestione dei dati.
Non importa dove sono i vostri dati. se su un cloud o on-prem ad esempio, e indipendentemente dalla tecnologia sottostante (relazionale, NoSQL, Hadoop, S3). Questo perché Dremio rende tutti i dati disponibili tramite SQL standard e accelera automaticamente le query usando Dremio Reflections.

 

Dremio è una soluzione perfetta per l’integrazione con Elasticsearch.

Oltre ad esporre i dati tramite interfacce avanzate che permettono di visualizzare con chiarezza la struttura e l’interconnessione delle informazioni, la soluzione è in grado di velocizzare l’accesso ai dati strutturati e non strutturati dei cluster Elasticsearch.

Il connettore Elastic di Dremio è progettato per fornire una visione coerente e comprensibile degli indici e dei mapping Elastic, mediante l’uso di una gerarchia a due livelli.  In Dremio, questi due livelli possono essere pensati come database e tabella. Gli indici elastic e gli alias sono rappresentati come database e ogni mappatura all’interno di tali indici o alias viene rappresentata come tabella.

Una novità dopo l’altra

Dremio supporta anche SQL standard, incluse funzioni di windowing, sottoquery correlative e altro ancora, e si integra con i più diffusi controlli di sicurezza come Ladps e Kerberos. A proposito di SQL, poco tempo fa Dremio ha annunciato The Gandiva Initiative per Apache Arrow , un nuovo kernel di esecuzione vettoriale per Apache Arrow basato su LLVM. Una novità questa molto importante per migliorare le prestazioni di elaborazione SQL.

Insomma, non certo compiti da poco quelli che il nostro simpatico cetaceo dei mari del Nord riesce a sbrigare grazie alle sue molteplici peculiarità. E questo è soltanto l’inizio…!

 

 

Contatta Seacom

Vuoi rimanere aggiornato su tutte novità su Dremio o richiedere una consulenza a Seacom?